Migliore yogurtiera: come scegliere la yogurtiera

Clicca qui per vedere il prezzo migliore che ho trovato per la yogurtiera Moulinex YG2315 Yogurteo Red e per leggere i commenti di chi ha gia acquistato questa yogurtiera.yogurtiera moulinex

La yogurtiera è un incubatore che favorisce la crescita di alcuni microrganismi (lattobacilli) che permettono la fermentazione del latte e lo trasformano in yogurt.

Sul mercato vengono commercializzati due tipi di yogurtiera per uso domestico: la yogurtiera a caraffa e la yogurtiera a vasetti.

Entrambi gli apparecchi solo ad alimentazione elettrica e sono dotati di un riscaldatore, un termostato che mantiene la temperatura costante tra i 40 ed i 45 gradi centigradi ed un temporizzatore che spegne l’apparecchio dopo un certo numero di ore ed emette un beep per segnalare lo spegnimento.

Non in tutte le yogurtiere è presente la funzione di spegnimento automatico dell’apparecchio con avvisatore acustico ma vale la pena acquistare un modello con questa funzione in quanto sfido chiunque a ricordarsi di spegnere la yougurtiera dopo 6-8 ore  dall’accensione. Ma se me la dimentico accesa cosa succede? Il processo di fermentazione continua e lo yougurt diventa più acido col passare del tempo.

In cosa differisce la yogurtiera a caraffa dalla yogurtiera a vasetti?  La yogurtiera a caraffa permette di produrre una maggiore quantità di yogurt a parità di spazio occupato dall’apparecchio (in quanto l’apparecchio si sviluppa in altezza più che in larghezza) mentre la yogurtiera a vasetti è più larga e bassa e occupa più spazio ma complessivamente produce meno yogurt.

I vasetti sono però più comodi perché lo yogurt viene prodotto direttamente nei contenitori nei quali verrà consumato. Sarà quindi sufficiente toglierli dalla yogurtiera e riporli in frigorifero e attendere 4 ore per poterli gustare al meglio. Oltre a quanto detto, un altro vantaggio deriva dalla possibilità di produrre contemporaneamente yogurt dai diversi gusti.

In temini di caratteristiche dello yogurt, entrambi gli apparecchi producono uno yogurt con ottime caratteristiche organolettiche a patto che seguiate i consigli di seguito esposti!

Sul mercato esistono varie marche che producono yogurtiere: yogurtiera tefal, girmi, yogurtiera mulinex, etc.

Personalmente, dopo una attenta analisi, ho preferito la yogurtiera Moulinex YG2315 Yogurteo Red. Il motivo è legato al fatto che oltre ad avere tutte le caratteristiche sopra descritte, permette di datare i singoli vasetti di yogurt essendo presente su ogni tappo un comodo datario. Trovo questa funzionalità molto utile visto che l’apparecchio permette di produrre 7 vasetti di yogurt da 160 ml. l’uno per un totale di 1,1 Kg. di yogurt fatto in casa. Anche se lo yogurt può essere consumato entro due settimane dalla produzione, se il nucleo famigliare non è ampio, potrebbe far comodo tenere traccia delle scadenze.

Inoltre ho trovato molto comodo il fatto che i vasetti ed i coperchi sono lavabili in lavastoviglie.

Clicca qui per vedere il prezzo migliore che ho trovato per la yogurtiera Moulinex YG2315 Yogurteo Red e per leggere i commenti di chi ha gia acquistato questa yogurtiera.

Yogurtiera ricette

 

Torta soffice allo yogurt

Questa è una ricetta facile per utilizzare al meglio lo yogurt da noi prodotto artigianalmente con la Torta_yogurtyogurtiera.

Prendiamo 150 grammi di zucchero e tre uova e mescoliamo il tutto. Aggiungiamo 250 ml. di yougurt prodotto con la nostra fantastica yogurtiera, 70 grammi di olio di semi, la buccia grattuggiata di un limone e 250 grammi di farina setacciata. A questo punto agginugiamo anche 16 grammi di lievito per dolci e mescoliamo il tutto. Versiamo il composto in una teglia imburrata e infarinata del diametro di 24 centimetri e inforniamo per 30 minuti a 190°. Una volta ultimata la cottura lasciamo raffreddare prima di servire.

Torta fredda allo yogurt

Frulliamo 200 grammi di biscotti secchi fino a ridurli in polvere. Prepariamo uno stampo tondo torta allo yogurt freddada dolci da 24 cm. con il bordo apribile; imburriamo il fondo e aggiungiamo i biscotti precedentemente mescolati con 70 grammi di burro scolto. Infine compattiamo il tutto rendendo la superficie superiore abbastanza piana.

Prepariamo la crema di yogurt mescolando in un contenitore a parte due vasetti di yogurt, 250 grammi di ricotta e 40 grammi di zucchero. Una volta che la crema avrà raggiunto una consistenza omogenea versate la crema nello stampo contenete la base di biscotti.

Conservate in frigo per almeno 5 ore prima di servire.

Gelato allo yogurt

Mescoliamo 250 grammi di panna fresca con 150 grammi di zucchero. Aggiungiamo 250 grammi di Gelato_yogurtyogurt intero preparato con la nostra yogurtiera e mescoliamo il tutto.

Non appena il composto sarà diventato omogeneo, mettimao il composto nella gelatiera e avviamo l’apparecchio.

Dopo circa 25/30 min. potremo gustare un frescissiomo gelato allo yogurt.

Yogurtiera istruzioni per l’uso

Una volta acquistata la yogurtiera la prima cosa da fare è lavare i vasetti ed i coperchi con acquayogurt calda e detersivo per piatti. Una volta asciutti potremo iniziare la produzione di yogurt fatto in casa.

yogurt compatto

Per produrre uno yogurt compatto dobbiamo procurarci la yogurtiera, il latte fresco pastorizzato ed un vasetto piccolo di yogurt al naturale (non alla frutta, vaniglia, etc.) ed un termometro per alimenti.

Scaldiamo il latte fino a 82°/85° gradi per 10 minuti (mi raccomando non deve bollire). Questo serve per abbattere la carica batterica presente nel latte e per modificare le proprietà delle proteine che si tradurrà in uno yogurt più compatto.

Lasciar raffreddare il latte fino a 40°/45° gradi e togliere la pellicola che si potrebbe essere formata in superficie.

Aggiungere un cucchiaio di yogurt e mescolare dolcemente il tutto.

Versare la miscela nei vasetti e riporli nella yogurtiera (senza coperchi).

Chiudere la yogurtiera e avviare l’apparecchio per 7 ore.

Non muovere la yogurtiera durante la produzione dello yogurt. Una volta terminato il tempo spegniamo l’apparecchio e togliamo il coperchio trasparente.

Attenzione a non far cadere l’acqua che potrebbe essersi condensata sulla parte interna del coperchio della yogurtiera nei vasetti.

Tappiamo i vasetti e mettiamoli in frigorifero.

Attendiamo almeno 5 ore prima di mangiare lo yogurt.

Ricordiamo che riducendo il tempo di fermentazione lo yogurt sarà meno compatto ma anche meno acido e quindi se il risultato non fosse quello desiderato, possiamo sempre allungare o accorciare il tempo di fermentazione.

E’ importante trovare il giusto tempo di fermentazione in accordo con i nostri gusti.

Per le successive 8 preparazioni possiamo anche utilizzare lo yogurt che abbiamo precedentemente prodotto. In seguito dovremmo comunque utilizzare uno yogurt naturale acquistato.

In alternativa possiamo anche utilizzare il lievito liofilizzato ma il risultato non sarà migliore di quello che possiamo ottener utilizzando un vasetto di yogurt.

yogurt cremoso

Per produrre uno yogurt cremoso, rispetto alla procedura sopra riportata, dovremmo evitare di scaldare il latte a  82°/85° gradi. E’ invece fondamentale che il latte sia a temperatura ambiente prima di versarlo nei vasetti. Dovremo anche aumentare il tempo necessario alla preparazione dello yogurt. Questa seconda modalità di preparazione ci permette di preparare lo yogurt in modo molto più facile e senza dover utilizzare un termometro.

Suggerimenti – uso della yogurtiera

E’ possibile produrre lo yogurt partendo dal latte magro?

Si. La parte grassa del latte migliora le caratteristiche organolettiche dello yogurt ma non pregiudica la buona riuscita della fermentazione. Bisogna però considerare un tempo più lungo per la fermentazione del latte a più basso contenuto di grassi. In particolare, se con il latte intero ci vogliono circa 7/8 ore per produrre lo yogurt, con il latte parzialmente scremato ci vorranno 10 ore e con il latte scremato si arriva a 12 ore.

E’ possibile produrre lo yogurt zuccherato e di gusti diversi?

Si. E’ sempre possibile aggiungere zucchero, frutta e aromi dopo il raffreddamento dei vasetti mentre prima della fermentazione è solo possibile aggiungere lo zucchero (1/3 cucchiaini per vasetto).

Si può ottenere uno yogurt più compatto senza dover scaldare il latte?

Si. Basta aggiungere 10 cucchiai di latte in polvere al momento dell’aggiunta dei fermenti lattici (un cucchiaio di yogurt a naturale).

Per approfondimenti sullo yogurt e su come prepararlo al meglio vorrei consigliare YOGURT di Estérelle Payany. Si tratta di una lettura piacevole e corredata da illustrazioni e foto che vi yogurt-bookguideranno nella preparazione di golose ricette capaci di stupire amici e parenti.  Clicca qui per saperne di più.